P. POPOWSKI

Le malattie create

dall’allopatia

In questo articolo, l’autore si propone di trattare quest’aspetto particolar- mente conosciuto della pratica medi- ca, ponendosi una domanda la cui per- tinenza va ben oltre la separazione tra allopatia ed omeopatia.

La domanda è la seguente: “esiste una possibilità d’azione dei farmaci allo- patici sull’uomo, che non sia solo di tipo tossico, dose-dipendente, la sola riconosciuta dalla scienza ufficiale ma di tipo patogenetico, infinitesimale, ri- flesso della sensibilità dell’individuo a cui viene somministrato il farmaco in questione?”

Due casi clinici permetteranno di illu- strare meglio la discussione su questa questione fondamentale, che così be- ne illustra il § 74 dell’Organon

Le “malattie croniche create artificial- mente” appartengono tutte alla tossi- cologia, oppure possono anche, nello spirito di Hahnemann, appartenere par- zialmente alla patogenesi, sicuramente sconosciuta agli allopati, ma molto spesso poco e mal conosciuta anche da- gli omeopati?

CASO DIGITALIS

Bambino Benjamin B., nato il
26/12/1986.
Subito dopo la nascita, portatore di C.I.V. abbastanza grave, operato nel cor- so dell’infanzia.
Si tratta di un bambino ansioso, che bal- betta dall’età di 4 anni. Per esempio il
15/01/1991, si legge nella sua cartella clinica:
“balbetta; mal di pancia; vuole sempre la stessa cosa; ma non sa cosa; distur- bato nel sonno: va a dormire con i suoi genitori nel corso della notte; dichiara di essere stufo della scuola; rimprovera la madre di lasciarlo solo”. Nessuno dei grandi policresti apparentemente indi- cati sembrano alleviare la sua ansia e i sintomi descritti in precedenza.
Al consulto del 20/09/1998, continua a balbettare, raschia la gola dall’ansia (“in maniera sproporzionata”, dice la ma- dre). Molto sportivo, sarà sottoposto ad un test sotto sforzo dal cardiologo. E’ un bambino particolarmente sensibile e di difficile interpretazione. Ma sa tutto. Prescrizione: DIGITALIS 7 9 12 15 30
Rivisto il 18/12/1998. Molto più calmo:
non balbetta più (!), non ha più alcun tic. Molta più energia: “E’ addirittura fe- lice: salta tutta la giornata”, dichiara la madre. E’ la prima volta che il bambi- no è in queste condizioni!
Il bambino sta bene dal 1998 (3 anni dal 2001). Da segnalare che Benjamin ha assunto per diversi mesi la Digossi - na nel periodo pre e post-operatorio, quando era piccolo. Ci si deve porre la domanda a questo punto se esista un rapporto tra l’impregnazione del tonico cardiaco e l’attività del simile assunto in diluizioni infinitesimali in forma di- namizzata.

REPERTORIZZAZIONE DI UN GIORNO SPECIFICO

Dig

Ars-i

Nat-a

Hell

Bov

24

16

16

16

16

3

2

2

2

2

3

2

2

2

2

B: ELOCUZIONE / balbettamento (3)

1

1

1

1

2

Psy: SEGRETO (3)

1

.

.

.

.

G: SCHIARIRE la gola (3)

1

1

1

1

1

CASO CURARO

Bambino Antoine M. nato il 17/06/1997
Vedo Antoine per il primo consulto il
28/09/1998 per un “trattamento di fon- do”, a causa di bronchiti e soprattutto otiti ricorrenti, che “compaiono inelut- tabilmente se non si fa niente”, dice la madre.
In realtà le otiti sono delle otorree spon- tanee a comparsa brutale. Negli ante- cedenti, nascita con cesareo, convul- sioni con febbre. L’esame rileva la pre- senza di un eczema su entrambe le guance, malgrado la dieta a base di lat- te biologico, sudorazione ai piedi, 15 denti da latte ed un’otite siero-mucosa sinistra. Si tratta di un bambino colle- rico, butta la testa all’indietro, si rotola per terra alla minima contrarietà. Da qualche mese si sveglia frequentemen- te la notte e il nervosismo è peggiorato

in seguito alla separazione dalla madre

Davanti ad un effetto parziale, una nuo- va repertorizzazione alla ricerca di un farmaco migliore permette di ottenere quanto segue:
La mia curiosità è stata attirata dalla pre- senza in 5° posizione dietro i “mammut” rappresentati da HEPAR, SILICEA, LY- COPODIUM e SULFUR (e non OR) del CU- RARE! La repertorizzazione più avanza- ta, ha permesso di ottenere quanto segue:

Prescrizione: CURARE 15 30 1000 K. Se non funzionasse, prevedere di sommi- nistrare nuovamente AURUM METAL.

1000 K.
Dal 1998, dunque con un follow-up di 3 anni, come per il caso precedente, non c’è più nessun sintomo. I problemi fisici ed il comportamento si sono normaliz-
zati, a tal punto che il bambino non con- sulta più alcun medico. La cosa interes- sante è notare che nei suoi precedenti c’è un parto cesareo, nel corso del quale so- no stati somministrati curarizzanti. Di fronte all’effetto profondo e duraturo di questo rimedio si pone la domanda di un rapporto tra l’impregnazione a base di curarizzanti nel corso del cesareo e l’at- tività del simile somministrato in dilui- zioni infinitesimali in forma dinamizza- ta, in un paziente sensibile.

DISCUSSIONE

Tutti ammettono l’effetto potenzial- mente tossico dei farmaci somministra- ti in allopatia.
E’ molto più difficile e meno facile ammet- tere la possibilità di un effetto tossico che non sarebbe legato alla dose del prodotto
che si occupa molto di sua sorella.
La prima prescrizione è stata: STAPHY-
REPERTORIZZAZIONE 1

SAGRIA 15 CH, seguita da AURUM ME-

Hep

Sil

Lyc

Sulph

Cur

TAL. 15 CH.

32

32

32

32

32

Lo rivedo il 23/11/1998. Presenta sem-

5

5

5

5

5

pre l’eczema sulle guance, ma è molto

13

10

12

13

5

migliorato grazie alla somministrazio-

Psi: COLLERA (3)

3

1

3

3

1

ne di AURUM METAL a livello di ORL.

Vig: ERUZIONI / ECZEMA (1)

3

1

2

3

1*

Rimane molto collerico, “trema tutto e

Ge: TREMORI (2)

1

2

1

3

1

si butta all’indietro”, per finire con il ro-

Or: INFIAMMAZIONE / Otite Media

3*

3*

3*

3*

1*

tolarsi per terra alla minima contrarietà.

Or: FUORIUSCITA / Purulenta (1)

3

3

3

1

1

E’ geloso, possessivo ed adora le uova.


REPERTORIZZAZIONE 2

Cur

Bell

Sil

Lyc

Nat-m

56

48

48

48

48

11

10

9

9

9

12

20

17

20

17

Psi: COLLERA (3)

1

2

1

3

3

Vig: ESPRESSIONE / ansiosa (1)

2

2

/

2

/

Vig. ERUZIONI / ECZEMA (1)

1*

/

1

2

1

Or: INFIAMMAZIONE / Otite Media (1)

1

2

3*

3*

2*

Or: FUORIUSCITA / purulenta (1)

1

1

3

3

2

N: FUORIUSCITA / PURULENTA (1)

1

1

3

3

2

G: MUCOSITA’ / spesse (1)

1

2

2

/

1

Te: TIRATA / posteriore (1)

1

2

1

2

2

Tx: SPASMODICO (1)

1

3

1

1

2

Ge: TREMORI (2)

1

2

2

1

1

Ge: CONVULSIONI / febbre (2)

1

3

/

/

/


utilizzata (tossicologia) ma alla sensibilità particolare del paziente a cui o è stato som- ministrato questo prodotto (patogenesi).
Si pone a questo punto la questione, co- me illustrano bene i due casi all’inizio di questo articolo, di una vera “azione pa- togenitica allopatica” di alcune moleco- le, che farebbe apparire, a volte molto tempo dopo l’impregnazione, micro-sin- tomi fisici, per non dire macro-sintomi psichici, legati all’azione infinitesimale del farmaco sull’organismo sensibile o sensibilizzato, e che non si troverebbero questa volta nei trattati di tossicologia ma nella materia medica omeopatica. Ecco un modo spettacolare, elegante ma inatteso per riconciliare le medicine al- lopatica ed omeopatica come una sola ed unica scienza, che opera per il bene dell’umanità sofferente.